Memento

Principali scadenze dal 16/12/2015 al 16/01/2016

dic 13, 2015   //   by admin   //   Blog, Memento  //  No Comments

Di seguito evidenziamo i principali adempimenti 16 dicembre 2015 al 15 gennaio 2016, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Si segnala ai Signori clienti che tutti gli adempimenti sono stati inseriti, prudenzialmente, con le loro scadenze naturali, nonostante nella maggior parte dei casi, i versamenti che cadono di sabato e nei giorni festivi si intendono prorogati al primo giorno feriale successivo.

In primo piano vengono illustrate le principali scadenze o termini oggetto di provvedimenti straordinari, mentre di seguito si riportano le scadenze mensili, trimestrali o annuali a regime.

SCADENZE PARTICOLARI
30 dicembre Voluntary disclosureScade oggi, per i soggetti ammessi, il termine per integrare l’istanza i documenti e le informazioni relative alla procedura di voluntary disclosure c.d. collaborazione volontaria  internazionale/nazionale.

SCADENZE FISSE
16 dicembre Versamento del saldo Imu e Tasi 2015Scade oggi il termine ultimo per effettuare il versamento del saldo Imu e Tasi 2015 per i soggetti proprietari di immobili o di diritti reali di godimento sugli stessi.

Imposta sostitutiva sulla rivalutazione Tfr

Scade il termine per il versamento dell’acconto dell’imposta sostitutiva sulla rivalutazione del Tfr, maturata nell’anno 2015.

Versamenti Iva mensili

Scade oggi il termine di versamento dell’Iva a debito eventualmente dovuta per il mese di novembre (codice tributo 6011).I contribuenti Iva mensili che hanno affidato a terzi la contabilità (articolo 1, comma 3, D.P.R. 100/1998) versano oggi l’Iva dovuta per il secondo mese precedente.

16 dicembre Versamento dei contributi InpsScade oggi il termine per il versamento dei contributi Inps dovuti dai datori di lavoro, del contributo alla gestione separata Inps, con riferimento al mese di novembre, relativamente ai redditi di lavoro dipendente, ai rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, a progetto, ai compensi occasionali, e ai rapporti di associazione in partecipazione.

Versamento delle ritenute alla fonte

Entro oggi i sostituti d’imposta devono provvedere al versamento delle ritenute alla fonte effettuate nel mese precedente: sui redditi di lavoro dipendente unitamente al versamento delle addizionali all’Irpef, sui redditi di lavoro assimilati al lavoro dipendente, sui redditi di lavoro autonomo, sulle provvigioni, sui redditi di capitale, sui redditi diversi, sulle indennità di cessazione del rapporto di agenzia, sulle indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto.

ACCISE – Versamento imposta

Scade il termine per il pagamento dell’accisa sui prodotti energetici ad essa soggetti, immessi in consumo nel mese precedente.

Presentazione dichiarazione periodica Conai

Scade oggi il termine di presentazione della dichiarazione periodica Conai riferita al mese di novembre, da parte dei contribuenti tenuti a tale adempimento con cadenza mensile.

Ravvedimento versamenti entro 30 giorni

Termine ultimo per procedere alla regolarizzazione, con sanzione ridotta pari al 3%, degli omessi o insufficienti versamenti di imposte e ritenute non effettuati, ovvero effettuati in misura ridotta, entro lo scorso 16 novembre.

21 dicembre Modello 770/2015 ordinario e semplificatoScade oggi il termine per regolarizzare mediante ravvedimento operoso la mancata presentazione del modello 770/ 2015 semplificato o ordinario. Il codice tributo da utilizzare per il versamento della sanzione ridotta è il codice 8911.

28 dicembre Presentazione elenchi Intrastat mensiliScade oggi, per i soggetti tenuti a questo obbligo con cadenza mensile, il termine per presentare in via telematica l’elenco riepilogativo degli acquisti e delle cessioni intracomunitarie effettuate nel mese precedente.

Versamento dell’acconto Iva 2015

Scade oggi il termine ultimo per effettuare il versamento dell’acconto Iva 2015 da parte dei contribuenti mensili e trimestrali (codice tributo 6013 per i soggetti che effettuano le liquidazioni con cadenza mensile e 6035 per i soggetti trimestrali).

Omesso versamento Iva – reato penale

Scade oggi il termine per versare l’Iva relativa al 2014 (qualora l’importo, di entità superiore a 250.000 euro, non fosse stato ancora versato) al fine di non incorrere nella sanzione penale.

29 dicembre Modello Unico 2015Scade oggi il termine per la presentazione, mediante ravvedimento, della dichiarazione omessa da persone fisiche o società alla data del 30 settembre 2015. Oltre all’invio telematico sarà necessario versare con modello F24 la sanzione ridotta con codice tributo 8911.

30 dicembre Seconda od unica rata acconto imposte per l’anno 2015

Scade oggi il termine ultimo per effettuare il ravvedimento del versamento della seconda od unica rata di acconto per l’anno 2015 ai fini Irpef, Ires, Irap e imposte sostitutive dovuto in data 30/11/2015.

31 dicembre Presentazione del modello Uniemens IndividualeScade oggi il termine per la presentazione della comunicazione relativa alle retribuzioni e contributi ovvero ai compensi corrisposti rispettivamente ai dipendenti, collaboratori coordinati e continuativi e associati in partecipazione relativi al mese di novembre.

Presentazione elenchi Intra 12 mensili

Ultimo giorno utile per gli enti non commerciali e per gli agricoltori esonerati per l’invio telematico degli elenchi Intra-12 relativi agli acquisti intracomunitari effettuati nel mese di novembre (vedasi nuova formulazione l’articolo 49, D.L. 331/1993).

Versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione

Scade oggi il termine per il versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione nuovi o rinnovati tacitamente con decorrenza 01/12/15.

Comunicazione di acquisto da operatori di San Marino

Scade oggi il termine, con riferimento al mese di novembre, per la comunicazione in forma analitica delle operazioni con operatori san marinesi annotate sui registri Iva.

Redazione libro inventari

Per i soggetti la cui dichiarazione (modello Unico 2015) doveva essere presentata entro il 30/09/15, scade oggi il termine per la redazione e la sottoscrizione del libro inventari con i dati relativi all’anno 2014.

Aggiornamento e stampa dei libri contabili

Scade oggi il termine per la redazione e sottoscrizione dell’inventario relativo al periodo d’imposta 2014 e per la stampa dei registri contabili per i contribuenti che tengono la contabilità con sistemi “meccanografici”.

Tassa sulle concessioni governative

I soggetti tenuti a pagare la tassa sulle concessioni governative devono provvedere al versamento annuale entro oggi.

Invio comunicazione per applicazione ritenuta ridotta su provvigioni

Per ottenere l’applicazione della ritenuta d’acconto ridotta al 20% della provvigione è necessario inviare entro oggi al committente, preponente o mandante la comunicazione con la quale si dichiara di avvalersi, in via continuativa, dell’opera di dipendenti o di terzi.

15 gennaio Registrazioni contabiliUltimo giorno per la registrazione cumulativa nel registro dei corrispettivi di scontrini fiscali e ricevute e per l’annotazione del documento riepilogativo delle fatture di importo inferiore a 300 euro.

Fatturazione differita

Scade oggi il termine per l’emissione e l’annotazione delle fatture differite per le consegne o spedizioni avvenute nel mese precedente.

Lo Studio rimane a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.

Principali scadenze dal 16/11/2015 al 15/12/2015

nov 13, 2015   //   by admin   //   Blog, Memento  //  No Comments

Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 novembre al 15 dicembre 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Si segnala ai Signori clienti che le scadenze riportate tengono conto del rinvio al giorno lavorativo seguente per gli adempimenti che cadono al sabato o giorno festivo, così come stabilito dall’articolo 7 D.L. n.70/11.

Le scadenze che seguono tengono conto del provvedimento di proroga che ha spostato, per i soggetti cui si applicano gli studi di settore, la data di pagamento delle imposte senza alcuna maggiorazione dal 16 giugno al 6 luglio 2015.

In primo piano vengono illustrate, se esistenti, le principali scadenze o termini oggetto di provvedimenti straordinari, mentre di seguito si riportano le scadenze mensili, trimestrali o annuali a regime.

SCADENZE PARTICOLARI
30 novembre

Voluntary disclosure

Scade oggi, per i soggetti ammessi, il termine per la presentazione della procedura di voluntary disclosure c.d. collaborazione volontaria internazionale/nazionale.

SCADENZE FISSE
16 novembre

Versamenti Iva mensili e trimestrale

Scade oggi il termine di versamento dell’Iva a debito eventualmente dovuta per il mese di ottobre (codice tributo 6010), ovvero per il terzo trimestre 2015 (codice tributo 6033). I contribuenti Iva mensili che hanno affidato a terzi la contabilità (articolo 1, comma 3, D.P.R. n.100/98) versano oggi l’Iva dovuta per il secondo mese precedente.

Persone fisiche titolari di partita Iva senza maggiorazione (I rata al 16/6 o 6/7)

Le persone fisiche che hanno scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015 ed hanno effettuato il versamento della prima rata in data 16/6, ovvero il 6/7, versano entro oggi la sesta rata delle imposte dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 risultanti dalla dichiarazione.

Sempre con riferimento alle imposte dovute in base al modello Unico, scade anche il versamento dell’acconto Irpef del 20% sui redditi soggetti a tassazione separata non assoggettati a ritenuta d’acconto.

16 novembre

Persone fisiche titolari di partita Iva per i quali non trovano applicazione gli studi di settore con pagamento con maggiorazione (I rata al 16/7)

Entro oggi deve essere effettuato il versamento con maggiorazione della quinta rata delle imposte, Irpef ed Irap, ovvero delle imposte sostitutive, dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 risultanti dalla dichiarazione, unitamente, ove dovuti, ai contributi previdenziali alla gestione separata o gestione artigiani/commercianti dovuti sui redditi 2014 a saldo ed in acconto.

Sempre con riferimento alle imposte dovute in base al modello Unico, scade anche il versamento dell’acconto Irpef del 20% sui redditi soggetti a tassazione separata non assoggettati a ritenuta d’acconto.

Persone fisiche titolari di partita Iva con maggiorazione (I rata 20/8)

Le persone fisiche che hanno scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015 ed hanno effettuato il versamento della prima rata in data 20/8, versano entro oggi la quarta rata delle imposte, Irpef e Irap, ovvero delle imposte sostitutive, dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 risultanti dalla dichiarazione, unitamente, ove dovuti, ai contributi previdenziali alla gestione separata o gestione artigiani/commercianti dovuti sui redditi 2014 a saldo ed in acconto.

Sempre con riferimento alle imposte dovute in base al modello Unico, scade anche il versamento dell’acconto Irpef del 20% sui redditi soggetti a tassazione separata non assoggettati a ritenuta d’acconto.

Società semplici, società di persone e soggetti equiparati senza maggiorazione (I rata 16/6 o 6/7)

Le società semplici, società di persone e soggetti equiparati che hanno scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015 ed hanno effettuato il versamento della prima rata in data 16/6, ovvero il 6/7, versano entro oggi la sesta rata delle imposte dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015.

Società semplici, società di persone e soggetti equiparati per i quali non trovino applicazione gli studi di settore con pagamento maggiorato (I rata al 16/7)

Entro oggi deve essere effettuato il versamento con maggiorazione della quinta rata delle imposte dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015.

Società semplici, società di persone e soggetti equiparati per i quali trovino applicazione gli studi di settore pagamento maggiorato (I rata al 20/8)

Entro oggi le società semplici, società di persone e soggetti equiparati che hanno scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015 ed hanno effettuato il versamento della prima rata in data 20/8 versano oggi la quarta rata delle imposte dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015.

Soggetti Ires che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio con pagamento non maggiorato (I rata 16/6 o 6/7)

Entro oggi i soggetti Ires con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare, che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, devono effettuare il versamento della sesta rata dell’Ires e dell’Irap e delle eventuali imposte sostitutive, a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015.

16 novembre

Soggetti Ires per i quali non trovano applicazione gli studi di settore che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio pagamento maggiorato (I rata 16/7)

Entro oggi i soggetti Ires con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare, che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, devono effettuare il versamento della quinta rata dell’Ires e dell’Irap a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 con maggiorazione. Sempre entro oggi i soggetti Iva tenuti alla presentazione della dichiarazione unificata possono effettuare il versamento dell’Iva 2014 risultante dalla dichiarazione annuale maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo dal 16/03 al 16/09/15.

Soggetti Ires per i quali trovano applicazione gli studi di settore che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio pagamento maggiorato (I rata 20/8)

Entro oggi i soggetti Ires con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare, che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, devono effettuare il versamento della quarta rata dell’Ires e dell’Irap a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 con maggiorazione. Sempre entro oggi i soggetti Iva tenuti alla presentazione della dichiarazione unificata possono effettuare il versamento dell’Iva 2014 risultante dalla dichiarazione annuale maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo dal 16/03 al 16/09/15.

Versamento dell’Iva a saldo dovuta in base alla dichiarazione annuale

Entro oggi i contribuenti che hanno un debito d’imposta relativo all’anno 2014, risultante dalla dichiarazione annuale, che abbiano optato per il versamento rateale, devono versare la nona rata dell’imposta, maggiorata degli interessi, utilizzando il codice tributo n. 6099.

Versamento dei contributi Inps

Scade oggi il termine per il versamento dei contributi Inps dovuti dai datori di lavoro, del contributo alla gestione separata Inps, con riferimento al mese di ottobre, relativamente ai redditi di lavoro dipendente, ai rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, a progetto, ai compensi occasionali, e ai rapporti di associazione in partecipazione.

Versamento dei contributi Inps artigiani e commercianti

Scade il termine per il versamento dei contributi Inps dovuti da artigiani e commercianti relativamente alla seconda rata del contributo sul minimale di reddito per il secondo trimestre 2015.

Versamento premio Inail 2015

Scade oggi per il contribuente che abbia provveduto alla rateazione il pagamento della IV rata dell’Inail dovuta per il 2015.

Versamento delle ritenute alla fonte

Entro oggi i sostituti d’imposta devono provvedere al versamento delle ritenute alla fonte effettuate nel mese precedente: sui redditi di lavoro dipendente unitamente al versamento delle addizionali all’Irpef, sui redditi di lavoro assimilati al lavoro dipendente, sui redditi di lavoro autonomo, sulle provvigioni, sui redditi di capitale, sui redditi diversi, sulle indennità di cessazione del rapporto di agenzia, sulle indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto.

16 novembre

Accise – Versamento imposta

Scade il termine per il pagamento dell’accisa sui prodotti energetici ad essa soggetti, immessi in consumo nel mese precedente.

Presentazione dichiarazione periodica Conai

Scade oggi il termine di presentazione della dichiarazione periodica Conai riferita al mese di ottobre, da parte dei contribuenti tenuti a tale adempimento con cadenza mensile.

Ravvedimento versamenti entro 30 giorni

Termine ultimo per procedere alla regolarizzazione, con sanzione ridotta pari al 3%, degli omessi o insufficienti versamenti di imposte e ritenute non effettuati, ovvero effettuati in misura ridotta, entro lo scorso 16 ottobre.

25 novembre

Presentazione elenchi Intrastat mensili

Scade oggi, per i soggetti tenuti a questo obbligo con cadenza mensile, il termine per presentare in via telematica l’elenco riepilogativo degli acquisti e delle cessioni intracomunitarie effettuate nel mese precedente.

30 novembre

Soggetti non titolari partita Iva con pagamento prima rata il 16/6

Per i contribuenti non titolari di partita Iva, che hanno optato per il versamento rateizzato delle imposte risultanti dalla dichiarazione Modello Unico, e che hanno effettuato il versamento della prima rata entro il 16 giugno scade oggi il termine di versamento della VII rata di tutte le imposte derivanti dal modello Unico 2015.

Soggetti non titolari partita Iva con pagamento prima rata il 6/7 o 16/7

Per i contribuenti non titolari di partita Iva, che hanno optato per il versamento rateizzato delle imposte risultanti dalla dichiarazione Modello Unico, e che hanno effettuato il versamento della prima rata con maggiorazione entro il 16 luglio scade oggi il termine di versamento della VI rata di tutte le imposte derivanti dal modello Unico 2015.

Presentazione del modello Uniemens Individuale

Scade oggi il termine per la presentazione della comunicazione relativa alle retribuzioni e contributi ovvero ai compensi corrisposti rispettivamente ai dipendenti, collaboratori coordinati e continuativi e associati in partecipazione relativi al mese di ottobre.

Presentazione elenchi Intra 12 mensili

Ultimo giorno utile per gli enti non commerciali e per gli agricoltori esonerati per l’invio telematico degli elenchi Intra-12 relativi agli acquisti intracomunitari effettuati nel mese di settembre (vedasi nuova formulazione l’articolo 49,  D.L. n. 331/1993).

Versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione

Scade oggi il termine per il versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione nuovi o rinnovati tacitamente con decorrenza 01/11/15.

30 novembre

Comunicazione di acquisto da operatori di San Marino

Scade oggi il termine, con riferimento al mese di ottobre, per la comunicazione in forma analitica delle operazioni con operatori san marinesi annotate sui registri Iva.

Seconda od unica rata acconto imposte per l’anno 2015

Scade oggi il termine ultimo per effettuare il versamento della seconda od unica rata di acconto per l’anno 2015 ai fini Irpef (codice tributo 4034) ed Irap (codice tributo 3813) da parte dei contribuenti soggetti persone fisiche, società di persone, società semplici e soggetti equiparati.

La scadenza riguarda anche le società di capitale aventi esercizio sociale coincidente con l’anno solare che devono effettuare il versamento della seconda o unica rata di acconto Ires (codice tributo 2002) ed Irap (codice tributo 3813).

Sempre oggi scade il termine per il versamento della seconda o unica rata di acconto dovuto per l’anno 2015 per avvalersi della “cedolare secca”.

Seconda rata acconto per l’anno 2015 contributi Ivs artigiani e commercianti

È oggi il termine per effettuare il versamento della seconda rata di acconto per l’anno 2015 dei contributi Ivs sul reddito eccedente il minimale da parte di artigiani e commercianti sulla base del reddito indicato in Unico 2015.

Seconda rata acconto per l’anno 2015 contributi soggetti iscritti alla gestione separata Inps

È oggi il termine per effettuare il versamento della seconda rata di acconto per l’anno 2015 dei contributi Inps dovuti dai soggetti iscritti alla gestione separata Inps che hanno presentato il modello Unico 2015.

15 dicembre Registrazioni contabili

Ultimo giorno per la registrazione cumulativa nel registro dei corrispettivi di scontrini fiscali e ricevute e per l’annotazione del documento riepilogativo delle fatture di importo inferiore a 300 euro.

Fatturazione differita

Scade oggi il termine per l’emissione e l’annotazione delle fatture differite per le consegne o spedizioni avvenute nel mese precedente.

Lo Studio rimane a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.

Principali scadenze dal 16/10/2015 al 15/11/2015

ott 9, 2015   //   by admin   //   Blog, Memento  //  No Comments

Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 ottobre al 15 novembre 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Si segnala ai Signori clienti che le scadenze riportate tengono conto del rinvio al giorno lavorativo seguente per gli adempimenti che cadono al sabato o giorno festivo, così come stabilito dall’art.7 D.L. n.70/11.

Le scadenze che seguono tengono conto del provvedimento di proroga che ha spostato, per i soggetti cui si applicano gli studi di settore, la data di pagamento delle imposte senza alcuna maggiorazione dal 16 giugno al 6 luglio 2015.

In primo piano vengono illustrate, se esistenti, le principali scadenze o termini oggetto di provvedimenti straordinari, mentre di seguito si riportano le scadenze mensili, trimestrali o annuali a regime.

SCADENZE FISSE
16 ottobre Versamenti Iva mensili

Scade oggi il termine di versamento dell’Iva a debito eventualmente dovuta per il mese di settembre (codice tributo 6009).

I contribuenti Iva mensili che hanno affidato a terzi la contabilità (articolo 1, comma 3, D.P.R. 100/1998) versano oggi l’iva dovuta per il secondo mese precedente.

Persone fisiche titolari di partita Iva senza maggiorazione (I rata al 16/6 o 6/7)

Le persone fisiche che hanno scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015 ed hanno effettuato il versamento della prima rata in data 16/6, ovvero il 6/7, versano entro oggi la quinta rata delle imposte, Irpef e Irap, ovvero delle imposte sostitutive, dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 risultanti dalla dichiarazione, unitamente, ove dovuti, ai contributi previdenziali alla gestione separata o gestione artigiani/commercianti dovuti sui redditi 2014 a saldo ed in acconto.

Sempre con riferimento alle imposte dovute in base al modello Unico, scade anche il versamento dell’acconto Irpef del 20% sui redditi soggetti a tassazione separata non assoggettati a ritenuta d’acconto.

Persone fisiche titolari di partita Iva per i quali non trovano applicazione gli studi di settore con pagamento con maggiorazione (I rata al 16/7)

Entro oggi deve essere effettuato il versamento con maggiorazione della quarta rata delle imposte, Irpef ed Irap, ovvero delle imposte sostitutive, dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 risultanti dalla dichiarazione, unitamente, ove dovuti, ai contributi previdenziali alla gestione separata o gestione artigiani/commercianti dovuti sui redditi 2014 a saldo ed in acconto.

Sempre con riferimento alle imposte dovute in base al modello Unico, scade anche il versamento dell’acconto Irpef del 20% sui redditi soggetti a tassazione separata non assoggettati a ritenuta d’acconto.

16 ottobre Persone fisiche titolari di partita Iva con maggiorazione (I rata 20/8)

Le persone fisiche che hanno scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015 ed hanno effettuato il versamento della prima rata in data 20/8, versano entro oggi la terza rata delle imposte, Irpef ed Irap, ovvero delle imposte sostitutive, dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 risultanti dalla dichiarazione, unitamente, ove dovuti, ai contributi previdenziali alla gestione separata o gestione artigiani/commercianti dovuti sui redditi 2014 a saldo ed in acconto.

Sempre con riferimento alle imposte dovute in base al modello Unico, scade anche il versamento dell’acconto Irpef del 20% sui redditi soggetti a tassazione separata non assoggettati a ritenuta d’acconto.

Società semplici, società di persone e soggetti equiparati senza maggiorazione (I rata 16/6 o 6/7)

Le società semplici, società di persone e soggetti equiparati che hanno scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015 ed hanno effettuato il versamento della prima rata in data 16/6, ovvero il 6/7, versano entro oggi la quinta rata delle imposte dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015.

Società semplici, società di persone e soggetti equiparati per i quali non trovino applicazione gli studi di settore con pagamento maggiorato (I rata al 16/7)

Entro oggi deve essere effettuato il versamento con maggiorazione della quarta rata delle imposte dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015.

Società semplici, società di persone e soggetti equiparati per i quali trovino applicazione gli studi di settore pagamento maggiorato (I rata al 20/8)

Entro oggi le società semplici, società di persone e soggetti equiparati che hanno scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015 ed hanno effettuato il versamento della prima rata in data 20/8 versano oggi la terza rata delle imposte dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015.

Soggetti Ires che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio con pagamento non maggiorato (I rata 16/6 o 6/7)

Entro oggi i soggetti Ires con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare, che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, devono effettuare il versamento della quinta rata dell’Ires e dell’Irap e delle eventuali imposte sostitutive, a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015.

Soggetti Ires per i quali non trovano applicazione gli studi di settore che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio pagamento maggiorato (I rata 16/7)

Entro oggi i soggetti Ires con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare, che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, devono effettuare il versamento della quarta rata dell’Ires e dell’Irap e delle eventuali imposte sostitutive, a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 con maggiorazione. Sempre entro oggi i soggetti Iva tenuti alla presentazione della dichiarazione unificata possono effettuare il versamento dell’Iva 2014 risultante dalla dichiarazione annuale maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo dal 16/03 al 16/09/15.

16 ottobre Soggetti Ires per i quali trovano applicazione gli studi di settore che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio pagamento maggiorato (I rata 20/8)

Entro oggi i soggetti Ires con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare, che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, devono effettuare il versamento della terza rata dell’Ires e dell’Irap e delle eventuali imposte sostitutive, a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 con maggiorazione. Sempre entro oggi i soggetti Iva tenuti alla presentazione della dichiarazione unificata possono effettuare il versamento dell’Iva 2014 risultante dalla dichiarazione annuale maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo dal 16/03 al 16/09/15.

Versamento dell’Iva a saldo dovuta in base alla dichiarazione annuale

Entro oggi i contribuenti che hanno un debito d’imposta relativo all’anno 2014, risultante dalla dichiarazione annuale, che abbiano optato per il versamento rateale, devono versare la ottava rata dell’imposta, maggiorata degli interessi, utilizzando il codice tributo n.6099.

Versamento dei contributi Inps

Scade oggi il termine per il versamento dei contributi Inps dovuti dai datori di lavoro, del contributo alla gestione separata Inps, con riferimento al mese di settembre, relativamente ai redditi di lavoro dipendente, ai rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, a progetto, ai compensi occasionali, e ai rapporti di associazione in partecipazione.

Versamento delle ritenute alla fonte

Entro oggi i sostituti d’imposta devono provvedere al versamento delle ritenute alla fonte effettuate nel mese precedente: sui redditi di lavoro dipendente unitamente al versamento delle addizionali all’Irpef, sui redditi di lavoro assimilati al lavoro dipendente, sui redditi di lavoro autonomo, sulle provvigioni, sui redditi di capitale, sui redditi diversi, sulle indennità di cessazione del rapporto di agenzia, sulle indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto.

Accise – Versamento imposta

Scade il termine per il pagamento dell’accisa sui prodotti energetici ad essa soggetti, immessi in consumo nel mese precedente.

Presentazione dichiarazione periodica Conai

Scade oggi il termine di presentazione della dichiarazione periodica Conai riferita al mese di settembre, da parte dei contribuenti tenuti a tale adempimento con cadenza mensile.

Ravvedimento versamenti entro 30 giorni

Termine ultimo per procedere alla regolarizzazione, con sanzione ridotta pari al 3%, degli omessi o insufficienti versamenti di imposte e ritenute non effettuati, ovvero effettuati in misura ridotta, entro lo scorso 16 settembre.

26 ottobre Presentazione elenchi Intrastat mensili e trimestrale

Scade oggi, per i soggetti tenuti a questo obbligo con cadenza mensile e trimestrale, il termine per presentare in via telematica l’elenco riepilogativo degli acquisti e delle cessioni intracomunitarie effettuate rispettivamente nel mese o trimestre precedente.

30 ottobre

Beni ai soci

Per i soggetti che esercitano attività di impresa, scade oggi il termine per la comunicazione dei dati relativi ai beni dell’impresa concessi in godimento a soci o familiari nell’anno 2014.

Finanziamenti all’impresa

Per i soggetti che esercitano attività di impresa, sia in forma individuale che collettiva, scade oggi il termine per la comunicazione all’anagrafe tributaria dei dati delle persone fisiche soci o familiari dell’imprenditore che hanno concesso all’impresa, nell’anno 2014 finanziamenti o capitalizzazioni per un importo complessivo, per ciascuna tipologia di apporto, pari o superiore a 3.600 euro.

Imu terreni agricoli

Scade oggi il versamento, senza interessi e sanzioni, della prima rata dell’Imu agricola 2015 prorogata, solo per i terreni agricoli, dalla data originaria del 16 giugno.

Lo Studio rimane a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.

Principali scadenze dal 16/09/2015 al 15/10/2015

set 14, 2015   //   by admin   //   Blog, Memento  //  No Comments

Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 settembre al 15 ottobre 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Si segnala ai Signori clienti che le scadenze riportate tengono conto del rinvio al giorno lavorativo seguente per gli adempimenti che cadono al sabato o giorno festivo, così come stabilito dall’art.7 D.L. n.70/11.

Le scadenze che seguono tengono conto del provvedimento di proroga che ha spostato, per i soggetti cui si applicano gli studi di settore, la data di pagamento delle imposte senza alcuna maggiorazione dal 16 giugno al 6 luglio 2015.

In primo piano vengono illustrate, se esistenti, le principali scadenze o termini oggetto di provvedimenti straordinari, mentre di seguito si riportano le scadenze mensili, trimestrali o annuali a regime.

SCADENZE PARTICOLARI
21 settembre Modello 770/2015 Semplificato e Ordinario

I sostituti di imposta ed altri soggetti che hanno corrisposto somme e valori soggetti a ritenuta alla fonte sui redditi devono presentare entro oggi il modello 770/2015.

SCADENZE FISSE
16 settembre Versamenti Iva mensili

Scade oggi il termine di versamento dell’Iva a debito eventualmente dovuta per il mese di agosto (codice tributo 6008).

I contribuenti Iva mensili che hanno affidato a terzi la contabilità (art.1, co.3 d.P.R. n.100/98) versano oggi l’Iva dovuta per il secondo mese precedente.

Persone fisiche titolari di partita Iva senza maggiorazione (I rata al 16/6 o 6/7)

Le persone fisiche che hanno scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015 ed hanno effettuato il versamento della prima rata in data 16/6, ovvero il 6/7, versano entro oggi la quarta rata delle imposte, Irpef ed Irap, ovvero delle imposte sostitutive, dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 risultanti dalla dichiarazione, unitamente, ove dovuti, ai contributi previdenziali alla gestione separata o gestione artigiani/commercianti dovuti sui redditi 2014 a saldo ed in acconto.

Sempre con riferimento alle imposte dovute in base al modello Unico, scade anche il versamento dell’acconto Irpef del 20% sui redditi soggetti a tassazione separata non assoggettati a ritenuta d’acconto.

16 settembre Persone fisiche titolari di partita Iva per i quali non trovano applicazione gli studi di settore con pagamento con maggiorazione (I rata al 16/7)

Entro oggi deve essere effettuato il versamento con maggiorazione della terza rata delle imposte, Irpef ed Irap, ovvero delle imposte sostitutive, dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 risultanti dalla dichiarazione, unitamente, ove dovuti, ai contributi previdenziali alla gestione separata o gestione artigiani/commercianti dovuti sui redditi 2014 a saldo ed in acconto.

Sempre con riferimento alle imposte dovute in base al modello Unico, scade anche il versamento dell’acconto Irpef del 20% sui redditi soggetti a tassazione separata non assoggettati a ritenuta d’acconto.

Persone fisiche titolari di partita Iva con maggiorazione (I rata 20/8)

Le persone fisiche che hanno scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015 ed hanno effettuato il versamento della prima rata in data 20/8, versano entro oggi la seconda rata delle imposte, Irpef ed Irap, ovvero delle imposte sostitutive, dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 risultanti dalla dichiarazione, unitamente, ove dovuti, ai contributi previdenziali alla gestione separata o gestione artigiani/commercianti dovuti sui redditi 2014 a saldo ed in acconto.

Sempre con riferimento alle imposte dovute in base al modello Unico, scade anche il versamento dell’acconto Irpef del 20% sui redditi soggetti a tassazione separata non assoggettati a ritenuta d’acconto.

Società semplici, società di persone e soggetti equiparati senza maggiorazione (I rata 16/6 o 6/7)

Le società semplici, società di persone e soggetti equiparati che hanno scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015 ed hanno effettuato il versamento della prima rata in data 16/6, ovvero il 6/7, versano entro oggi la quarta rata delle imposte dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015.

Società semplici, società di persone e soggetti equiparati per i quali non trovino applicazione gli studi di settore con pagamento maggiorato (I rata al 16/7)

Entro oggi deve essere effettuato il versamento con maggiorazione della terza rata delle imposte dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015.

Società semplici, società di persone e soggetti equiparati per i quali trovino applicazione gli studi di settore pagamento maggiorato (I rata al 20/8)

Entro oggi le società semplici, società di persone e soggetti equiparati che hanno scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015 ed hanno effettuato il versamento della prima rata in data 20/8 versano oggi la seconda rata delle imposte dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015.

Soggetti Ires che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio con pagamento non maggiorato (I rata 16/6 o 6/7)

Entro oggi i soggetti Ires con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare, che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, devono effettuare il versamento della quarta rata dell’Ires e dell’Irap e delle eventuali imposte sostitutive, a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015.

16 settembre Soggetti Ires per i quali non trovano applicazione gli studi di settore che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio pagamento maggiorato (I rata 16/7)

Entro oggi i soggetti Ires con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare, che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, devono effettuare il versamento della terza rata dell’Ires e dell’Irap e delle eventuali imposte sostitutive, a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 con maggiorazione. Sempre entro oggi i soggetti Iva tenuti alla presentazione della dichiarazione unificata possono effettuare il versamento dell’Iva 2014 risultante dalla dichiarazione annuale maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo dal 16/03 al 16/09/15.

Soggetti Ires per i quali trovano applicazione gli studi di settore che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio pagamento maggiorato (I rata 20/8)

Entro oggi i soggetti Ires con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare, che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, devono effettuare il versamento della seconda rata dell’Ires e dell’Irap e delle eventuali imposte sostitutive, a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 con maggiorazione. Sempre entro oggi i soggetti Iva tenuti alla presentazione della dichiarazione unificata possono effettuare il versamento dell’Iva 2014 risultante dalla dichiarazione annuale maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo dal 16/03 al 16/09/15.

Versamento dell’Iva a saldo dovuta in base alla dichiarazione annuale

Entro oggi i contribuenti che hanno un debito d’imposta relativo all’anno 2014, risultante dalla dichiarazione annuale, che abbiano optato per il versamento rateale, devono versare la settima rata dell’imposta, maggiorata degli interessi, utilizzando il codice tributo n.6099.

Versamento dei contributi Inps

Scade oggi il termine per il versamento dei contributi Inps dovuti dai datori di lavoro, del contributo alla gestione separata Inps, con riferimento al mese di agosto, relativamente ai redditi di lavoro dipendente, ai rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, a progetto, ai compensi occasionali, e ai rapporti di associazione in partecipazione.

Versamento delle ritenute alla fonte

Entro oggi i sostituti d’imposta devono provvedere al versamento delle ritenute alla fonte effettuate nel mese precedente: sui redditi di lavoro dipendente unitamente al versamento delle addizionali all’Irpef, sui redditi di lavoro assimilati al lavoro dipendente, sui redditi di lavoro autonomo, sulle provvigioni, sui redditi di capitale, sui redditi diversi, sulle indennità di cessazione del rapporto di agenzia, sulle indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto.

Versamento ritenute da parte condomini

Scade oggi il versamento delle ritenute operate dai condomini sui corrispettivi corrisposti nel mese precedente riferiti a prestazioni di servizi effettuate nell’esercizio di imprese per contratti di appalto, opere e servizi.

Accise – Versamento imposta

Scade il termine per il pagamento dell’accisa sui prodotti energetici ad essa soggetti, immessi in consumo nel mese precedente.

Presentazione dichiarazione periodica Conai

Scade oggi il termine di presentazione della dichiarazione periodica Conai riferita al mese di agosto, da parte dei contribuenti tenuti a tale adempimento con cadenza mensile.

21 settembre Ravvedimento versamenti entro 30 giorni

Termine ultimo per procedere alla regolarizzazione, con sanzione ridotta pari al 3%, degli omessi o insufficienti versamenti di imposte e ritenute non effettuati, ovvero effettuati in misura ridotta, entro lo scorso 20 agosto.

25 settembre Presentazione elenchi Intrastat mensili

Scade oggi, per i soggetti tenuti a questo obbligo con cadenza mensile, il termine per presentare in via telematica l’elenco riepilogativo degli acquisti e delle cessioni intracomunitarie effettuate rispettivamente nel mese precedente.

30 settembre Soggetti non titolari partita Iva con pagamento prima rata il 16/6

Per i contribuenti non titolari di partita Iva, che hanno optato per il versamento rateizzato delle imposte risultanti dalla dichiarazione Modello Unico, e che hanno effettuato il versamento della prima rata entro il 16 giugno scade oggi il termine di versamento della V rata di tutte le imposte derivanti dal modello Unico 2015.

Soggetti non titolari partita Iva con pagamento prima rata il 6/7 o 16/7

Per i contribuenti non titolari di partita Iva, che hanno optato per il versamento rateizzato delle imposte risultanti dalla dichiarazione Modello Unico, e che hanno effettuato il versamento della prima rata con maggiorazione entro il 16 luglio scade oggi il termine di versamento della IV rata di tutte le imposte derivanti dal modello Unico 2015.

Comunicazioni di acquisto da San Marino

Scade oggi il termine per l’invio telematico, modello polivalente, delle operazioni di acquisto da operatori aventi sede, residenza o domicilio nella Repubblica di San Marino annotate nei registri Iva nel mese di agosto.

Presentazione elenchi Intra 12 mensili

Ultimo giorno utile per gli enti non commerciali e per gli agricoltori esonerati per l’invio telematico degli elenchi Intra-12 relativi agli acquisti intracomunitari effettuati nel mese di agosto.

Presentazione del modello Uniemens Individuale

Scade oggi il termine per la presentazione della comunicazione relativa alle retribuzioni e contributi ovvero ai compensi corrisposti rispettivamente ai dipendenti, collaboratori coordinati e continuativi e associati in partecipazione relativi al mese di agosto.

Versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione

Scade oggi il termine per il versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione nuovi o rinnovati tacitamente con decorrenza 01 settembre 15.

Invio telematico delle dichiarazioni dei redditi

Scade oggi, il termine per le persone fisiche, società di persone e soggetti Ires (per questi ultimi nei casi di esercizio che si chiude nel mese di dicembre) per l’invio telematico delle dichiarazioni dei redditi modello Unico 2015 e modello Irap 2015, nonché del modello Iva 2015 in via autonoma.

30 settembre Variazione codice attività

Scade oggi il termine entro il quale, senza applicazione di sanzioni, può essere effettuata la comunicazione del codice attività prevalente, non precedentemente comunicato o comunicato in modo errato, da utilizzare ai fini degli studi di settore.

Rimborso Iva comunitaria

Scade oggi il termine, non sanabile, per l’invio delle richieste di rimborso per l’Iva pagata in paesi europei nel 2014 da soggetti italiani.

15 ottobre Registrazioni contabili

Ultimo giorno per la registrazione cumulativa nel registro dei corrispettivi di scontrini fiscali e ricevute e per l’annotazione del documento riepilogativo delle fatture di importo inferiore ad 300 euro.

Fatturazione differita

Scade oggi il termine per l’emissione e l’annotazione delle fatture differite per le consegne o spedizioni avvenute nel mese precedente.

Lo Studio rimane a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.

Principali scadenze dal 16/08/2015 al 15/09/2015

ago 6, 2015   //   by admin   //   Blog, Memento  //  No Comments

Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 agosto al 15 settembre 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Si segnala ai Signori clienti che le scadenze riportate tengono conto del rinvio al giorno lavorativo seguente per gli adempimenti che cadono al sabato o giorno festivo, così come stabilito dall’art.7 D.L. n.70/11.

Le scadenze che seguono tengono conto del provvedimento di proroga che ha spostato, per i soggetti cui si applicano gli studi di settore, la data di pagamento delle imposte senza alcuna maggiorazione dal 16 giugno al 6 luglio 2015.

In primo piano vengono illustrate, se esistenti, le principali scadenze o termini oggetto di provvedimenti straordinari, mentre di seguito si riportano le scadenze mensili, trimestrali o annuali a regime.

SCADENZE FISSE
20 agosto

Registrazioni contabili

Ultimo giorno per la registrazione cumulativa nel registro dei corrispettivi di scontrini

fiscali e ricevute e per l’annotazione del documento riepilogativo delle fatture di

importo inferiore ad 300 euro.

Fatturazione differita

Scade oggi il termine per l’emissione e l’annotazione delle fatture differite per le

consegne o spedizioni avvenute nel mese precedente.

Versamenti Iva mensili e trimestrali

Scade oggi il termine di versamento dell’Iva a debito eventualmente dovuta per

il mese di luglio (codice tributo 6007), ovvero per il secondo trimestre 2015

(codice tributo 6032). I contribuenti Iva mensili che hanno affidato a terzi la

contabilità (art.1, co.3 D.P.R. n.100/98) versano oggi l’Iva dovuta per il secondo

mese precedente.

20 agosto Persone fisiche titolari di partita Iva con maggiorazione, soggetti per i

quali non trovano applicazione gli studi di settore

Le persone fisiche titolari di partita Iva che hanno scelto il pagamento rateale

maggiorato con versamento della prima rata entro il 16/7 pagano oggi la seconda

rata maggiorata delle imposte, Irpef ed Irap, ovvero delle imposte sostitutive,

dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 risultanti dalla

dichiarazione, unitamente, ove dovuti, ai contributi previdenziali alla gestione separata

o gestione artigiani/commercianti dovuti sui redditi 2014 a saldo ed in acconto.

Sempre con riferimento alle imposte dovute in base al modello Unico, scade anche il

versamento dell’acconto Irpef del 20% sui redditi soggetti a tassazione separata non

assoggettati a ritenuta d’acconto.

Persone fisiche titolari di partita Iva senza maggiorazione

Le persone fisiche che hanno scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico

2015 ed hanno effettuato il versamento della prima rata in data 16/6, ovvero

il 6/7, versano entro oggi la terza rata delle imposte, Irpef ed Irap, ovvero delle

imposte sostitutive, dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto

per il 2015 risultanti dalla dichiarazione, unitamente, ove dovuti, ai contributi

previdenziali alla gestione separata o gestione artigiani/commercianti dovuti

sui redditi 2014 a saldo ed in acconto.

Sempre con riferimento alle imposte dovute in base al modello Unico, scade

anche il versamento dell’acconto Irpef del 20% sui redditi soggetti a tassazione

separata non assoggettati a ritenuta d’acconto.

Persone fisiche titolari di partita Iva con maggiorazione per i quali

trovano applicazione gli studi di settore

Le persone fisiche titolari di partita Iva cui si applicano gli studi di settore che

hanno scelto il pagamento maggiorato versano oggi con maggiorazione in

unica soluzione o come prima rata delle imposte, Irpef ed Irap, ovvero delle

imposte sostitutive, dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto

per il 2015 risultanti dalla dichiarazione, unitamente, ove dovuti, ai contributi

previdenziali alla gestione separata o gestione artigiani/commercianti dovuti

sui redditi 2014 a saldo ed in acconto.

Sempre con riferimento alle imposte dovute in base al modello Unico, scade

anche il versamento dell’acconto Irpef del 20% sui redditi soggetti a

tassazione separata non assoggettati a ritenuta d’acconto.

Società semplici, società di persone e soggetti equiparati per i

quali non trovino applicazione gli studi di settore

Le società semplici, società di persone e soggetti equiparati che hanno

scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015 ed hanno effettuato

il versamento della prima rata con maggiorazione entro il 16/7, devono

effettuare oggi il versamento maggiorato della seconda rata delle imposte

dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015.

Società semplici, società di persone e soggetti equiparati senza

maggiorazione

Le società semplici, società di persone e soggetti equiparati che hanno

scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015 ed hanno effettuato

il versamento della prima rata in data 16/6, ovvero il 6/7, versano entro

oggi la terza rata delle imposte dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e

primo acconto per il 2015.

20 agosto Società semplici, società di persone e soggetti equiparati con

maggiorazione

Le società semplici, società di persone e soggetti equiparati che hanno

scelto il pagamento delle imposte da Unico 2015 maggiorato versano oggi

le imposte dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il

2015 in unica soluzione ovvero effettuano il versamento della prima rata.

Soggetti Ires per i quali non trovano applicazione gli studi di

settore che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla

chiusura dell’esercizio pagamento

maggiorato

I soggetti Ires con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare, che

hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio,

che hanno scelto il pagamento maggiorato rateale, devono versare entro

oggi la seconda rata dell’Ires, dell’Irap, dell’Iva

(in caso di dichiarazione unificata) e delle eventuali imposte sostitutive,

a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 con

maggiorazione.

Soggetti Ires che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni

dalla chiusura dell’esercizio con pagamento della prima rata

al 16/6 o 6/7

Entro oggi i soggetti Ires con periodo d’imposta coincidente con l’anno

solare, che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura

dell’esercizio, devono effettuare il versamento della terza rata dell’Ires,

dell’Irap, dell’Iva (in caso di dichiarazione unificata) e delle eventuali

imposte sostitutive, a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto

per il 2015.

Soggetti Ires che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni

dalla chiusura dell’esercizio con pagamento maggiorato

Entro oggi i soggetti Ires con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare,

che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio,

devono effettuare il versamento del saldo o prima rata maggiorati dell’Ires,

dell’Irap, dell’Iva (in caso di dichiarazione unificata) e delle eventuali imposte

sostitutive, a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015.

Versamento dell’Iva a saldo dovuta in base alla dichiarazione

annuale

Entro oggi i contribuenti che hanno un debito d’imposta relativo all’anno 2014,

risultante dalla dichiarazione annuale, che abbiano optato per il versamento

rateale, devono versare la sesta rata dell’imposta, maggiorata degli interessi,

utilizzando il codice tributo 6099.

Versamento dei contributi Inps

Scade oggi il termine per il versamento dei contributi Inps dovuti dai datori

di lavoro, del contributo alla gestione separata Inps, con riferimento al mese

di luglio, relativamente ai redditi di lavoro dipendente, ai rapporti di

collaborazione coordinata e continuativa, a progetto, ai compensi

occasionali, e ai rapporti di associazione in partecipazione.

Versamento dei contributi Inps artigiani e commercianti

Scade il termine per il versamento dei contributi Inps dovuti da

artigiani e commercianti relativamente alla seconda rata del contributo

sul minimale di reddito per il secondo trimestre 2015.

20 agosto Versamento delle ritenute alla fonte

Entro oggi i sostituti d’imposta devono provvedere al versamento delle

ritenute alla fonte effettuate nel mese precedente: sui redditi di lavoro

dipendente unitamente al versamento delle addizionali all’Irpef, sui redditi

di lavoro assimilati al lavoro dipendente, sui redditi di lavoro autonomo,

sulle provvigioni, sui redditi di capitale, sui redditi diversi, sulle indennità

di cessazione del rapporto di agenzia, sulle indennità di cessazione del

rapporto di collaborazione a progetto.

Versamento ritenute da parte condomini

Scade oggi il versamento delle ritenute operate dai condomini sui

corrispettivi corrisposti nel mese precedente riferiti a prestazioni di servizi

effettuate nell’esercizio di imprese per contratti di appalto, opere e servizi.

Accise – Versamento imposta

Scade il termine per il pagamento dell’accisa sui prodotti energetici ad

essa soggetti, immessi in consumo nel mese precedente.

Ravvedimento versamenti entro 30 giorni

Termine ultimo per procedere alla regolarizzazione, con sanzione ridotta

pari al 3%, degli omessi o insufficienti versamenti di imposte e ritenute

non effettuati, ovvero effettuati in misura ridotta, entro lo scorso 6 o

16 luglio.

Presentazione dichiarazione periodica Conai

Scade oggi il termine di presentazione della dichiarazione periodica Conai

riferita al mese di luglio, da parte dei contribuenti tenuti a tale adempimento

con cadenza mensile.

25 agosto

Presentazione elenchi Intrastat mensili

Scade oggi, per i soggetti tenuti a questo obbligo con cadenza mensile, il

termine per presentare in via telematica l’elenco riepilogativo degli acquisti

e delle cessioni intracomunitarie effettuate rispettivamente nel mese precedente.

31 agosto Soggetti non titolari partita Iva con pagamento prima rata il 16/6

Per i contribuenti non titolari di partita Iva, che hanno optato per il versamento

rateizzato delle imposte risultanti dalla dichiarazione modello Unico, e che hanno

effettuato il versamento della prima rata entro il 16 giugno scade oggi il termine

di versamento della IV rata di tutte le imposte derivanti dal modello Unico 2015.

Soggetti non titolari partita Iva con pagamento prima rata il 16/7

Per i contribuenti non titolari di partita Iva, che hanno optato per il versamento

rateizzato delle imposte risultanti dalla dichiarazione modello Unico, e che hanno

effettuato il versamento della prima rata con maggiorazione entro il 16 luglio

scade oggi il termine di versamento della III rata di tutte le imposte derivanti

dal modello Unico 2015.

Comunicazioni di acquisto da San Marino

Scade oggi il termine per l’invio telematico, modello polivalente, delle operazioni

di acquisto da operatori aventi sede, residenza o domicilio nella Repubblica

di San Marino annotate nei registri Iva nel mese di luglio.

31 agosto Presentazione elenchi Intra 12 mensili

Ultimo giorno utile per gli enti non commerciali e per gli agricoltori esonerati

per l’invio telematico degli elenchi Intra-12 relativi agli acquisti intracomunitari

effettuati nel mese di luglio.

Presentazione del modello Uniemens Individuale

Scade oggi il termine per la presentazione della comunicazione relativa alle

retribuzioni e contributi ovvero ai compensi corrisposti rispettivamente ai

dipendenti, collaboratori coordinati e continuativi e associati in partecipazione

relativi al mese di luglio.

Versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione

Scade oggi il termine per il versamento dell’imposta di registro sui contratti

di locazione nuovi o rinnovati tacitamente con decorrenza 01.08.2015.

1 settembre Termini processuali

Riprende il decorso dei termini processuali, compresi quelli relativi alle

giurisdizioni tributarie, rimasti sospesi nel periodo 1°- 31 agosto 2015.

15 settembre Registrazioni contabili

Ultimo giorno per la registrazione cumulativa nel registro dei corrispettivi

di scontrini fiscali e ricevute e per l’annotazione del documento riepilogativo

delle fatture di importo inferiore a 300 euro.

Fatturazione differita

Scade oggi il termine per l’emissione e l’annotazione delle fatture differite

per le consegne o spedizioni avvenute nel mese precedente.

Lo Studio rimane a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.

Principali scadenze dal 16/07/2015 al 15/08/2015

lug 14, 2015   //   by admin   //   Blog, Memento  //  No Comments

Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 luglio al 15 agosto 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Si segnala ai Signori clienti che le scadenze riportate tengono conto del rinvio al giorno lavorativo seguente per gli adempimenti che cadono al sabato o giorno festivo, così come stabilito dall’art.7 D.L. n.70/11.

Le scadenze che seguono tengono conto del provvedimento di proroga che ha spostato, per i soggetti cui si applicano gli studi di settore, la data di pagamento delle imposte senza alcuna maggiorazione dal 16 giugno al 6 luglio 2015.

In primo piano vengono illustrate, se esistenti, le principali scadenze o termini oggetto di provvedimenti straordinari, mentre di seguito si riportano le scadenze mensili, trimestrali o annuali a regime.

SCADENZE FISSE
16 luglio

Versamenti Iva mensili

Scade oggi il termine di versamento dell’Iva a debito eventualmente dovuta per il mese di giugno (codice tributo 6006).

I contribuenti Iva mensili che hanno affidato a terzi la contabilità (art.1, co.3, d.P.R. n.100/98) versano oggi l’iva dovuta per il

secondo mese precedente.

Persone fisiche titolari di partita Iva con maggiorazione, soggetti per i quali non trovano applicazione gli

studi di settore

Entro oggi deve essere effettuato il versamento con maggiorazione in unica soluzione ovvero della prima rata delle imposte,

Irpef ed Irap, ovvero delle imposte sostitutive, dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 risultanti

dalla dichiarazione, unitamente, ove dovuti, ai contributi previdenziali alla gestione separata o gestione artigiani/commercianti

dovuti sui redditi 2014 a saldo ed in acconto. Sempre con riferimento alle imposte dovute in base al modello Unico, scade

anche il versamento dell’acconto Irpef del 20% sui redditi soggetti a tassazione separata non assoggettati a ritenuta d’acconto.

16 luglio

Persone fisiche titolari di partita Iva senza maggiorazione

Le persone fisiche che hanno scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015 ed hanno effettuato il versamento della

prima rata in data 16/6, ovvero il 6/7, versano entro oggi la seconda rata delle imposte, Irpef ed Irap, ovvero delle imposte

sostitutive, dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 risultanti dalla dichiarazione, unitamente,

ove dovuti, ai contributi previdenziali alla gestione separata o gestione artigiani/commercianti dovuti sui redditi 2014 a

saldo ed in acconto. Sempre con riferimento alle imposte dovute in base al modello Unico, scade anche il versamento

dell’acconto Irpef del 20% sui redditi soggetti a tassazione separata non assoggettati a ritenuta d’acconto.

Persone fisiche non titolari di partita Iva

Entro oggi deve essere effettuato il versamento con maggiorazione in unica soluzione ovvero della prima rata delle imposte

dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 risultanti dalla dichiarazione.

Società semplici, società di persone e soggetti equiparati per i quali non trovino applicazione gli studi di settore

Entro oggi deve essere effettuato il versamento con maggiorazione in unica soluzione o della prima rata delle imposte dovute a

titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015.

Società semplici, società di persone e soggetti equiparati

Le società semplici, società di persone e soggetti equiparati che hanno scelto il pagamento rateale delle imposte da Unico 2015

ed hanno effettuato il versamento della prima rata in data 16/6, ovvero il 6/7, versano entro oggi la seconda rata delle imposte

dovute a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015.

Soggetti Ires per i quali non trovano applicazione gli studi di settore che hanno approvato il bilancio entro

120 giorni dalla chiusura dell’esercizio pagamento maggiorato

Entro oggi i soggetti Ires con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare, che hanno approvato il bilancio entro 120 gironi

dalla chiusura dell’esercizio, devono effettuare il versamento in unica soluzione ovvero della prima rata dell’Ires e dell’Irap e delle

eventuali imposte sostitutive, a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015 con maggiorazione. Sempre entro oggi

i soggetti Iva tenuti alla presentazione della dichiarazione unificata possono effettuare il versamento dell’Iva 2014 risultante dalla

dichiarazione annuale, in unica soluzione o quale prima rata, maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo

dal 16/03 al 16/07/15.

Soggetti Ires che hanno approvato il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio con pagamento della

prima rata al 16/6 o 6/7

Entro oggi i soggetti Ires con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare, che hanno approvato il bilancio entro 120 gironi

dalla chiusura dell’esercizio, devono effettuare il versamento della seconda rata dell’Ires e dell’Irap e delle eventuali imposte

sostitutive, a titolo di saldo per l’anno 2014 e primo acconto per il 2015.

16 luglio

Cedolare secca

Scade oggi per i contribuenti che si sono avvalsi per il 2014 della c.d. “cedolare secca”, il termine per il versamento con

maggiorazione del saldo dell’imposta dovuta per il 2014 e della prima rata d’acconto per il 2015.

Pagamento del diritto annuale alle Camere di Commercio, soggetti per i quali non trovano applicazione

gli studi di settore

Entro oggi deve essere versato il diritto annuale camerale per l’anno 2015, con maggiorazione (codice tributo 3850).

Versamento dell’Iva a saldo dovuta in base alla dichiarazione annuale

Entro oggi i contribuenti che hanno un debito d’imposta relativo all’anno 2014, risultante dalla dichiarazione annuale,

che abbiano optato per il versamento rateale, devono versare la quinta rata dell’imposta, maggiorata degli interessi,

utilizzando il codice tributo n.6099.

Versamento dei contributi Inps

Scade oggi il termine per il versamento dei contributi Inps dovuti dai datori di lavoro, del contributo alla gestione separata

Inps, con riferimento al mese di giugno, relativamente ai redditi di lavoro dipendente, ai rapporti di collaborazione coordinata

e continuativa, a progetto, ai compensi occasionali, e ai rapporti di associazione in partecipazione.

Versamento delle ritenute alla fonte

Entro oggi i sostituti d’imposta devono provvedere al versamento delle ritenute alla fonte effettuate nel mese precedente: sui

redditi di lavoro dipendente unitamente al versamento delle addizionali all’Irpef, sui redditi di lavoro assimilati al lavoro

dipendente, sui redditi di lavoro autonomo, sulle provvigioni, sui redditi di capitale, sui redditi diversi, sulle indennità di

cessazione del rapporto di agenzia, sulle indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto.

ACCISE – Versamento imposta

Scade il termine per il pagamento dell’accisa sui prodotti energetici ad essa soggetti, immessi in consumo nel mese precedente.

Ravvedimento versamenti entro 30 giorni

Termine ultimo per procedere alla regolarizzazione, con sanzione ridotta pari al 3%, degli omessi o insufficienti versamenti di

imposte (anche Imu) e ritenute non effettuati, ovvero effettuati in misura ridotta, entro lo scorso 16 giugno.

20 luglio Presentazione dichiarazione periodica Conai

Scade oggi il termine di presentazione della dichiarazione periodica Conai riferita al mese di giugno, da parte dei contribuenti

tenuti a tale adempimento con cadenza mensile.

27 luglio Presentazione elenchi Intrastat mensili

Scade oggi, per i soggetti tenuti a questo obbligo con cadenza mensile, il termine per presentare in via telematica l’elenco

riepilogativo degli acquisti e delle cessioni intracomunitarie effettuate rispettivamente nel mese precedente.

30 luglio Soggetti non titolari partita iva con pagamento prima rata il 16/6

Per i contribuenti non titolari di partita Iva, che hanno optato per il versamento rateizzato delle imposte risultanti dalla

dichiarazione Modello Unico, e che hanno effettuato il versamento della prima rata entro il 16 giugno scade oggi il termine

di versamento della III rata di tutte le imposte derivanti dal modello Unico 2015.

Soggetti non titolari partita iva con pagamento prima rata il 16/7

Per i contribuenti non titolari di partita Iva, che hanno optato per il versamento rateizzato delle imposte risultanti dalla

dichiarazione Modello Unico, e che hanno effettuato il versamento della prima rata con maggiorazione entro il 16 luglio

scade oggi il termine di versamento della II rata di tutte le imposte derivanti dal modello Unico 2015.

30 luglio Comunicazioni di acquisto da San Marino

Scade oggi il termine per l’invio telematico, modello polivalente, delle operazioni di acquisto da operatori aventi sede,

residenza o domicilio nella Repubblica di San Marino annotate nei registri Iva nel mese di giugno.

Presentazione elenchi Intra 12 mensili

Ultimo giorno utile per gli enti non commerciali e per gli agricoltori esonerati per l’invio telematico degli elenchi

Intra-12 relativi agli acquisti intracomunitari effettuati nel mese di giugno.

Presentazione del modello Uniemens Individuale

Scade oggi il termine per la presentazione della comunicazione relativa alle retribuzioni e contributi ovvero ai compensi corrisposti rispettivamente ai dipendenti, collaboratori coordinati e continuativi e associati in partecipazione relativi al mese di giugno.

31 luglio Versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione

Scade oggi il termine per il versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione nuovi o rinnovati tacitamente con decorrenza 01.07.15.

Lo Studio rimane a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.

Principali scadenze dal 16/06/2015 al 15/07/2015

giu 9, 2015   //   by admin   //   Blog, Memento  //  No Comments

Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 giugno al 15 luglio 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Si segnala ai Signori clienti che le scadenze riportate tengono conto del rinvio al giorno lavorativo seguente per gli adempimenti che cadono al sabato o giorno festivo, così come stabilito dall’art.7 D.L. n.70/11.

Inoltre, mancando alla data odierna ogni provvedimento di proroga, tutti gli adempimenti sono inseriti con le loro scadenze naturali.

In primo piano vengono illustrate, se esistenti, le principali scadenze o termini oggetto di provvedimenti straordinari, mentre di seguito si riportano le scadenze mensili, trimestrali o annuali a regime.

SCADENZE FISSE
16 giugno

Versamenti Iva mensiliScade oggi il termine di versamento dell’Iva a debito eventualmente dovuta per il mese di maggio (codice

tributo 6005). I contribuenti Iva mensili che hanno affidato a terzi la contabilità (art.1, co.3 d.P.R.

n.100/98) versano oggi l’Iva dovuta per il secondo mese precedente.

Persone fisiche che presentano Unico 2015 (anche non titolari di partita Iva)

Entro oggi deve essere effettuato il versamento (senza alcuna maggiorazione) in unica soluzione ovvero della

prima rata delle imposte, Irpef ed Irap, ovvero delle imposte sostitutive, dovute a titolo di saldo per l’anno

2014 e primo acconto per il 2015 risultanti dalla dichiarazione, unitamente, ove dovuti, ai contributi

previdenziali alla gestione separata o gestione artigiani /commercianti dovuti sui redditi 2014 a saldo

ed in acconto. Sempre con riferimento alle imposte dovute in base al modello Unico, scade anche il versamento

dell’acconto Irpef del 20% sui redditi soggetti a tassazione separata non assoggettati a ritenuta d’acconto.

Il versamento potrà avvenire anche entro il 16 luglio 2015 con la maggiorazione dello 0.40%.

Società semplici, società di persone e soggetti equiparati che presentano Unico 2015

Entro oggi deve essere effettuato il versamento (senza alcuna maggiorazione) in unica soluzione ovvero della

prima rata delle imposte, Irpef ed Irap, ovvero delle imposte sostitutive, dovute a titolo di saldo per l’anno

2014 e primo acconto per il 2015. Sempre con riferimento alle imposte dovute in base al modello

Unico, scade anche il versamento dell’acconto Irpef del 20% sui redditi soggetti a tassazione separata non

assoggettati a ritenuta d’acconto.

Il versamento potrà avvenire anche entro il 16 luglio 2015 con la maggiorazione dello 0.40%.

16 giugno IvieScade oggi per le persone fisiche residenti in Italia che siano titolari del diritto di proprietà o di altro diritto

reale di godimento su immobili situati all’estero, a qualsiasi uso destinati, il versamento, in unica soluzione

o rateale, dell’imposta sul valore degli immobili destinati all’estero così come risulta dalla liquidazione

in dichiarazione dei redditi a titolo di saldo 2014 ed acconto 2015, senza maggiorazione.

Ivafe

Scade oggi il termine per le persone fisiche residenti in Italia che detengono attività finanziarie all’estero

il versamento in unica soluzione o come prima rata, dell’imposta sul valore delle attività finanziarie

detenute all’estero, risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l’anno 2014 e di primo

acconto per l’anno 2015 senza alcuna maggiorazione.

Cedolare secca

Scade oggi per i contribuenti che si sono avvalsi per il 2014 della c.d. “cedolare secca”, il termine per il

versamento del saldo dell’imposta dovuta per il 2014 e della prima rata d’acconto per il 2015. Il

versamento può essere effettuato in data 16 luglio 2015, con la maggiorazione dello 0,40%.

Pagamento del diritto annuale alle Camere di Commercio

Entro oggi deve essere versato il diritto annuale camerale per l’anno 2014, senza maggiorazione

(codice tributo 3850). Il medesimo diritto potrà essere versato entro il 16 luglio 2015 con maggiorazione

dello 0,40%.

Imu e Tasi

Scade oggi il termine per il versamento delle imposte in oggetto quale prima rata di acconto per il 2015.

16 giugno

Versamento dell’Iva a saldo dovuta in base alla dichiarazione annualeEntro oggi i contribuenti che hanno un debito d’imposta relativo all’anno 2014, risultante dalla

dichiarazione annuale, che abbiano optato per il versamento rateale, devono versare la quarta rata

dell’imposta, maggiorata degli interessi, utilizzando il codice tributo 6099.

Versamento dei contributi Inps

Scade oggi il termine per il versamento dei contributi Inps dovuti dai datori di lavoro, del contributo

alla gestione separata Inps, con riferimento al mese di maggio, relativamente ai redditi di lavoro

dipendente, ai rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, a progetto, ai compensi

occasionali, e ai rapporti di associazione in partecipazione.

Versamento delle ritenute alla fonte

Entro oggi i sostituti d’imposta devono provvedere al versamento delle ritenute alla fonte effettuate

nel mese precedente: sui redditi di lavoro dipendente unitamente al versamento delle addizionali

all’Irpef, sui redditi di lavoro assimilati al lavoro dipendente, sui redditi di lavoro autonomo, sulle

provvigioni, sui redditi di capitale, sui redditi diversi, sulle indennità di cessazione del rapporto di

agenzia, sulle indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto.

Accise – Versamento imposta

Scade il termine per il pagamento dell’accisa sui prodotti energetici ad essa soggetti, immessi in

consumo nel mese precedente.

17 giugno Ravvedimento versamenti entro 30 giorniTermine ultimo per procedere alla regolarizzazione, con sanzione ridotta pari al 3%, degli omessi

o insufficienti versamenti di imposte (anche Imu) e ritenute non effettuati, ovvero effettuati in

misura ridotta, entro lo scorso 18 maggio.

20 giugno Presentazione dichiarazione periodica ConaiScade oggi il termine di presentazione della dichiarazione periodica Conai riferita al mese di maggio,

da parte dei contribuenti tenuti a tale adempimento con cadenza

mensile.

25 giugno Presentazione elenchi Intrastat mensiliScade oggi, per i soggetti tenuti a questo obbligo con cadenza mensile, il termine per presentare

in via telematica l’elenco riepilogativo degli acquisti e delle cessioni intracomunitarie effettuate

rispettivamente nel mese precedente.

30 giugno

Rivalutazione dei terreni e partecipazioniScade oggi il termine di redazione e giuramento della perizia di stima nonché di versamento

dell’imposta sostitutiva, relativamente all’affrancamento dei valori di acquisto delle

partecipazioni non negoziate in mercati regolamentati e dei terreni edificabili e con destinazione

agricola posseduti alla data del 1° gennaio 2015. Scade inoltre, sempre oggi, relativamente

alla rivalutazione dei terreni e partecipazioni possedute alla data del 1° gennaio 2014 e del

1° luglio 2013, il versamento della seconda e terza rata per coloro che hanno scelto il

pagamento rateale.

Versamento II rata soggetti non titolari partita iva

Per i contribuenti non titolari di partita Iva, che hanno optato per il versamento rateizzato

delle imposte risultanti dalla dichiarazione Modello Unico, e che hanno effettuato

il versamento della prima rata entro il 16 giugno scade oggi il termine di versamento della

II rata, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,16%. Di tutte le imposte

derivanti dal modello Unico 2015.

Dichiarazione Imu

Scade oggi il termine di presentazione della dichiarazione ai fini Imu per gli immobili per

i quali l’obbligo dichiarativo – inizio del possesso o variazioni intervenute – sia sorto

dal 1° gennaio 2014.

Comunicazioni di acquisto da San Marino

Scade oggi il termine per l’invio telematico, modello polivalente, delle operazioni di acquisto

da operatori aventi sede, residenza o domicilio nella Repubblica di San Marino

annotate nei registri Iva nel mese di maggio.

Presentazione elenchi Intra 12 mensili

Ultimo giorno utile per gli enti non commerciali e per gli agricoltori esonerati per l’invio

telematico degli elenchi Intra-12 relativi agli acquisti intracomunitari effettuati nel

mese di maggio.

Versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione

Scade oggi il termine per il versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione

nuovi o rinnovati tacitamente con decorrenza 01 giugno 2014.

Presentazione del modello Uniemens Individuale

Scade oggi il termine per la presentazione della comunicazione

relativa alle retribuzioni e contributi ovvero ai compensi

corrisposti rispettivamente ai dipendenti, collaboratori
coordinati e continuativi e associati in partecipazione relativi
al mese di maggio.

Cinque per mille

Scade oggi per gli enti iscritti negli elenchi dei soggetti beneficiari del cinque per mille,

enti del volontariato, associazioni sportive dilettantistiche, enti della ricerca

scientifica e dell’Università, l’invio della raccomandata con ricevuta di ritorno (o pec)

della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante la persistenza dei

requisiti che danno diritto all’iscrizione.

15 luglio

Registrazioni contabili

Ultimo giorno per la registrazione cumulativa nel registro dei corrispettivi di

scontrini fiscali e ricevute e per l’annotazione del documento riepilogativo delle fatture

di importo inferiore a 300 euro.

Fatturazione differita

Scade oggi il termine per l’emissione e l’annotazione delle fatture differite per le

consegne o spedizioni avvenute nel mese precedente.

Lo Studio rimane a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.

Le nostre rubriche

Iscritivi alla newsletter Fisco e dintorni